Ballata del paradiso

Quando io ho visto gli occhi tuoi tristi
mi sono chiesta “Dove li ho visti?”
Quando li vidi era già l’ora
di chiedermi se li rivedrò ancora.

Se tutto tace e nulla risponde
se tu del mare vuoi sentir l’onde
quando ritornerai o ci rivedremo
di cantare liberi non ci stancheremo.

Io questo sogno che mi tengo dentro
viene fuori sempre però non lo sento
mi accorgo che sembra immobile e puro
amico ti chiedo di andar, ti scongiuro.

Andiamo lì dove potrò vedere
e dove potrò finalmente parlare
andiamo via, amico, se c’è il Paradiso
voglio toccare il suo candido viso.

Il viso di un uomo, il più forte di tutti
colui che diceva “I meschini son brutti!”
Colui che mi ha dato la grande speranza
andiamo da lui nella sua grande stanza.

La stanza del Regno di cui non so niente
andiamo su in cielo e vedrem chiaramente
se c’è il volo diretto per il Paradiso
io voglio toccare quel candido viso.

Speranza ci vuole. amico paziente
forse per me non è possibile niente
non sono capace di vivere l’ora
non voglio più chiedermi se lo rivedrò ancora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...