Archivio mensile:luglio 2017

Pillolina

Fondamentalmente, penso che i social media, la televisione, o qualunque altro mezzo di diffusione di notizie ed informazioni, devasti alcune persone in modo psicologicamente pericoloso.

Questa società continua ad essere un serial killer, inutile quanto dannoso. 

Il problema è che ogni giorno, ogni santissimo giorno siamo costretti a confrontarci con un ideale di bellezza e di perfezione che NON ESISTE.

Non esiste perchè non è vero che siamo tutti uguali. 

Siamo tutti diversi.

Non esiste perchè ci ostiniamo a dire che i modelli sono importanti anche quando influiscono negativamente.

Non esiste perchè una massa informe agisce senza ragione nel momento in cui è mossa da stereotipi e canoni dettati da chi ha trovato intelligentemente il modo di manipolarla.
Non esiste perchè la perfezione tra noi umani è l’accettazione dei propri difetti, che ci portiamo dietro da sempre. 

Ognuno ha i suoi difetti e niente e nessuno potrà eliminarli.
Siamo tutti perfetti nell’istante in cui prendiamo bene coscienza di ciò che siamo e ci accettiamo non demordendo. 

Proprio in quel preciso momento, fino alla fine.

La CULTURA costa troppo per chi non sa spendere.

Per tutti gli amanti della lettura.
Mi servono 6 (o più) persone per partecipare ad uno Scambio Libri. 

Dovete solo spedire un libro qualsiasi ad una persona che io vi indicherò e ad obbiettivo raggiunto ne riceverete approssimativamente 36 (o più, in base alle persone).

È ovvio che dipende dall’impegno e dalla voglia di scoprire che “abita” in voi.

Fatemi sapere se siete interessati con un commento qui sotto o su facebook e vi scriverò i dettagli.

#salviamolacultura #sharetheculture

Maturità&Freedom

Sono le 11.52, mi sono svegliata circa un’ora fa e mi sembra di sognare: i libri sono sulla scrivania, fa un caldo boia e il condizionatore respira affannosamente, mentre io realizzo che non sarò più costretta a studiare cose che non voglio mai più avere sotto il naso.
Il libro di matematica andrà a farsi bruciare con quello di fisica.
Ma che è successo? Ebbene è successo, in quella scuola non ci entrerò più, mai più.
Non ci entrerò perchè mi ha fatto soffrire e mi ha impedito di essere libera nell’espressione, nel carattere e in molto altro.

Alcuni professori non voglio più vederli, alcuni compagni peggio. E’ difficile ora tirare effettivamente le somme di tutto, so per certo che mi metterò con calma in un giorno d’estate a pensarci meglio anche se vorrei evitarlo.

E’ importante ricordare che voglio continuare a scrivere come mi pare, a leggere come mi pare e non essere più vincolata, mi attende un nuovo mondo che mi farà avere un approccio diverso con la realtà.

E pensare che ieri a quest’ora morivo d’ansia e mi faceva male lo stomaco. Non ricordavo niente e mi sarei dovuta sedere davanti ad una commissione che avrebbe stabilito se io fossi “matura”!
Non so l’esito dell’esame-farsa, perchè si tratta di questo.
Uscirò con un voto bassino, ne sono convinta, ma questo non valuterà il mio futuro.

Tornerò a scrivere su questo blog, l’ho trascurato fin troppo e me ne dispiaccio.

Sette anni fa, come oggi, l’otto luglio ero a Sassuolo (MO) e ho conosciuto Alberto Bertoli per la prima volta. Ero emozionata come nessuno mai. Lo rivedrò sabato, terrà un concerto in un paese vicino al mio.

Buona Estate a tutti, io sono finalmente fuori dal mondo dei piccoli.